Le prassi di riferimento dell’UNI, un nuovo strumento di quality marketing: speriamo che funzioni

uni

In questo caso, la qualità è data dal fatto che possiamo creare vantaggi sfruttando i fattori trasparenza e le caratteristiche intrinseche dei prodotti e dei servizi coinvolti, i due fattori che sempre più piacciono al consumatore consapevole e responsabile.La tutela del mercato è garantita anche dalla conduzione operativa dei lavori da parte dei funzionari tecnici di UNI; di particolare importanza risultano essere anche i lavori pre-normativi che UNI può svolgere, come ad esempio la verifica di norme già esistenti anche a livello europeo o internazionale.

La tutela del mercato è garantita, altresì, dal periodo transitorio che la prassi di riferimento possiede; infatti, se dopo cinque anni non viene trasformata in norma questa viene ritirata.Le prassi di riferimento possono essere elaborate da tutti i soggetti che hanno un interesse sull’argomento, per esempio associazioni di categoria, grandi aziende, gruppi sociali.

Questi documenti possono contenere tutti i vari argomenti delle norme tecniche: requisiti, linee guida e terminologia. Il valore è evidente, sono uno strumento di marketing potentissimo ed abbiamo già i primi esempi: una prassi sulle spiagge che fissa livelli di qualità chiari e verificabili, una sulla sicurezza nelle imprese del settore stampa industriale o del settore edile. Quindi si possono fare, un’unica attenzione: la normativa tecnica è una attività specifica, l’improvvisazione in questo settore è molto pericolosa. (Fonte Certinews)

Share