Artigiani in protesta. “Troppe tasse!”, uno su quattro pronto alla rivolta fiscale

dd2932d172db3056effe0e4e38a95442103ef29b06016d9a25a6311a_175x175_175x175[1]

I risultati di un sondaggio realizzato dall’Unione Artigiani conferma che 4 su 10 sono pronti a non pagare più le tasse.
Le troppe tasse infatti stanno letteralmente portando alla morte l’artigianato nel Nord Italia.
Si tratta di un sondaggio realizzato di recente tra 600 professionisti del settore che risiedono nella Provincia di Milano e della Monza-Brianza e che, appunto, nei risultati, conferma la tragicità della situazione.
Uno su quattro è un artigiano pronto alla rivolta fiscale, ma non solo. E’ anche pronto a non ricevere più né sussidi né sostegni dallo Stato.
Il 62% è favorevole a non pagare l’IVA sulle fatture non incassate, il 66% invece vuole anche la compensazione netta debiti/crediti con la P.A. Gli artigiani però non fanno solo proteste.
Sono pronti a costituire una vera “banca delle imprese”. Lo ammettono circa la metà degli intervistati (47,5%). Si tratterebbe di una banca con caratteristiche per aiutare gli artigiani a fare impresa in Italia, cosa impossibile a causa della pressione fiscale. Addirittura uno su dieci vorrebbe tornare al baratto.

CertineWs/MGD

Share