Responsabile della sicurezza condannato a tre mesi con la sospensione condizionale della pena

sicurezza.jpg

E’ stato condannato a tre mesi di reclusione con la sospensione condizionale della pena Giancarlo Bruni, il dirigente e responsabile della gestione sicurezza e della salute dell’azienda Italiana Coke di Bragno nella quale era avvenuto, l’11 dicembre del 2008, un incidente all’operaio Marco Barducco precipitato da una passerella dall’altezza di otto metri.

Bruni era accusato di lesioni colpose in quanto avrebbe dovuto impedire il verificarsi dell’incidente.

(Fonte Certinews)

Share