Nave Costa, Codacons: 5 anni tempo per chiedere danni

nave-costa-concordia-1215

«Se la giustizia americana non ci darà soddisfazione e, dopo di essa, quella italiana, allora qualsiasi passeggero con un semplicissimo ricorso al Giudice di pace potrà avere quella elemosina di 11.000 euro senza alcuno sforzo particolare», sottolinea l’associazione presieduta da Carlo Rienzi. E se nell’imminenza della tragedia del Giglio, il Codacons aveva sollecitato un risarcimento analogo per entità a quello previsto dall’accordo, (con un comunicato mostrato in televisione qualche giorno fa dal presidente di Federconsumatori, Rosario Trefiletti, con una «poco riuscita sceneggiata»), era solo perchè allora sembrava che «si fosse trattato di un semplice sbarco». (Fonte CertineWs)

Share