Energia da onde e maree: Gran Bretagna stanzia 20 milioni di sterline

acque

«Il Mead ci porterà a compiere un passo fondamentale verso la realizzazione delle nostre ambizioni di generare energia elettrica dalle onde e dalle maree – ha commentato il ministro dell’Energia e del Cambiamento Climatico, Greg Barker – in questo modo si potranno alimentare le case e le imprese di tutto il Regno Unito con acqua pulita ed elettricità verde». La Gran Bretagna possiede la carte per diventare leader mondiale dello sfruttamento dell’energia del mare: degli otto dispositivi completi installati in tutto il mondo, sette sono in acque britanniche e circa la metà delle aziende leader nel settore si trovano nel Paese. Per riuscire a non perdere il vantaggio finora acquisito, a febbraio i parlamentari hanno chiesto al Governo di aumentare il sostegno economico sulle tecnologie che sfruttano vento e mare, sostenendo che il Regno Unito potrebbe essere superato da Paesi concorrenti se non si continuasse a fornire aiuti e sostegno al settore. (Fonte CertineWs)

Share