Belgio: Primo produttore mondiale di patatine fritte

acrilammide

Secondo il rapporto annuale della Federazione belga dell’industria alimentare, la Fevia, ogni anno in Belgio ben 3,2 miliardi di kilogrammi di patate, di diversa provenienza, vengono trasformati in patatine fritte, crocchette e così via. «Il Belgio ha preso la leadership che detenevano i Paesi bassi», ha annunciato trionfante il direttore generale Chris Moris. Divisi su tutto, quindi, fiamminghi e valloni, ma non sulla tradizionale passione per le ‘frites’: facendo i debiti calcoli, infatti, emerge che vengono prodotti in media quasi 291 kg di patatine per ciascuno dei circa 11 milioni di abitanti del paese. (Fonte CertineWs)

Share