Tecnologia di posa delle infrastrutture con miniscavi: verso una prassi di riferimento

timthumb[1]

La Giunta Esecutiva UNI ha approvato l’avvio dei lavori di elaborazione di un progetto nuovo di prassi di riferimento (UNI/PdR) relativa all’elaborazione di una linea guida per la tecnologia di posa delle infrastrutture con sistemi di miniscavi (minitrincea), in collaborazione con IATT e UNINDUSTRIA.
IATT è un’associazione senza scopo di lucro, la cui missione è quella di promuovere l’avanzamento delle conoscenze scientifiche e tecniche nel campo delle tecnologie non invasive (no dig), favorendo la diffusione presso Enti ed Amministrazioni Pubbliche – anche attraverso l’organizzazione di specifici corsi di formazione – di tecnologie esecutive che consentono di effettuare l’installazione, la manutenzione e la sostituzione di servizi interrati con un limitato o nullo ricorso agli scavi a cielo aperto per ridurre in modo significativo i costi ambientali e sociali causati dai lavori di scavo per la posa e la manutenzione dei sottoservizi.
UNINDUSTRIA è l’Unione degli Industriali e delle Imprese di Roma, Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo, la più grande associazione imprenditoriale del sistema Confindustria per estensione territoriale e la seconda per numero di soci, circa 3.600 imprese per un totale di circa 250.000 dipendenti. Promuove e favorisce lo sviluppo di attività imprenditoriali, anche tramite forme di collaborazione con istituzioni, e da diversi anni è impegnata nel favorire interventi di tipo regolatorio e progetti sperimentali per la realizzazione di infrastrutture di rete digitali, in particolare nelle principali aree urbane e nei siti di interesse produttivo.
La prassi di riferimento che si intende elaborare sarà finalizzata alla definizione di linee guida volte a dettagliare la realizzazione di trincee di dimensioni ridotte da parte di imprese esercenti attività di posa di reti di TLC, per ogni Ente locale o operatore, al fine di una corretta gestione degli interventi nel sottosuolo.
Si ricorda che le prassi di rifermento sono documenti che introducono prescrizioni tecniche o modelli applicativi settoriali di norme tecniche, elaborati sulla base di un rapido (al massimo 8 mesi dall’approvazione della richiesta) processo di condivisione ristretta ai soli autori, verificata l’assenza di norme o progetti di norma allo studio sullo stesso argomento; costituiscono una tipologia di documento para-normativo nazionale che va nella direzione auspicata di trasferimento dell’innovazione e di preparazione dei contesti di sviluppo per le future attività di normazione, fornendo una risposta tempestiva ai mercati in cambiamento.
I lavori sul progetto di prassi di riferimento saranno avviati il 18 marzo a Milano tramite la riunione insediativa del Tavolo “Minitrincea” costituito da esperti di IATT, UNINDUSTRIA e del sistema UNI.

Direzione Relazione Esterne, Sviluppo e Innovazione
E-mail: [email protected]

CertineWs/MGD

Share