Nave Costa, nuovi indagati per gestione crisi ed errore rotta

nave-costa-concordia-1215

Grosseto, 22/02/2012 – Errori nella manovra di avvicinamento al Giglio da parte degli ufficiali in plancia e carenze nella gestione dell’emergenza, da parte dei responsabili dell’unità di crisi di Costa spa: questi i motivi che hanno portato la procura di Grosseto a iscrivere nel registro degli indagati altre sette persone per il naufragio della Costa Concordia avvenuto il 13 gennaio. Lo Si apprende dalla procura. (Fonte CertineWs)

Share