Mezzogiorno: Cutuli (SVIPROM) Il Governo acceleri sullo Startup d’Impresa come fattore di sviluppo

carmelo.cutuli.convegno-mezzogiorno

“La Politica si faccia una idea più consistente del fenomeno dello Startup d’Impresa e non cada nella tentazione di utilizzare questo termine come semplice keyword per agganciare l’interesse dei giovani. Lo Startup d’Impresa non è un fenomeno passeggero né tantomeno una moda come qualcuno crede, ma un circuito internazionale che produce Nuova Economia e che, nel nostro Paese, sta sviluppando il suo ecosistema. Il Governo ha fatto e sta facendo tanto in questo settore, è tuttavia necessaria un’ulteriore accelerazione con particolare focus nell’area del Mezzogiorno.”

Questa la sintesi dell’intervento del Coordinatore dello SVIPROM, l’Osservatorio Nazionale sullo Sviluppo e la Promozione del Mezzogiorno d’Italia, Carmelo Cutuli, intervenuto in apertura della seconda sessione del Convegno “Per un Mezzogiorno protagonista tra Europa e Mediterraneo. La Proposta degli innovatori europei” tenutosi oggi presso la Sala Conferenze della Sede Nazionale del Partito Democratico.

“Il sistema di finanziamento in conto capitale, ampiamente diffuso nel mondo attraverso l’azione di figure quali il Venture Capital o il Private Equity, ma anche informalmente attraverso l’Angel Investing, va incoraggiato e sviluppato anche nel nostro Paese, e nel Meridione in particolare, non soltanto in quanto risorsa finanziaria, ma soprattutto come fattore di crescita e promozione di una rinnovata Cultura d’Impresa.

Sul dato offerto da un precedente intervento dell’Amministratore Delegato della The European House Ambrosetti, relativo all’esistenza di circa un migliaio di aziende leader nel Mezzogiorno, ovvero aziende in forte crescita economica nonostante la crisi, e del fatto che il 22% delle startup innovative siano localizzate nel Mezzogiorno d’Italia, Cutuli ha aggiunto che questo ‘vero e proprio bacino di sviluppo economico – dalle evidenti ricadute sociali sul territorio – va certificato ed identificato come nuovo ceppo industriale del Mezzogiorno e si rende – ora più che mai – necessario avviare al più presto tutte quelle iniziative che avviino un fenomeno di polarizzazione che porti benessere e sviluppo sul territorio”.

Gli interventi della giornata, che hanno toccato tutti i settori connessi allo sviluppo dell’area meridionale del nostro Paese, saranno sintetizzati in una proposta – siglata Innovatori Europei – che sarà presentata al Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, come contributo attivo di questa Fondazione al Master Plan sul Mezzogiorno.

Lo SVIPROM, Osservatorio Nazionale sullo Sviluppo e la Promozione del Mezzogiorno d’Italia (http://www.sviprom.com) si propone di partecipare al dibattito nazionale mediante l’approfondimento delle problematiche di rilevante interesse ai fini dello sviluppo economico e socio-culturale del Mezzogiorno d’Italia.

A tal fine l’Osservatorio opera come organismo culturale e di indagine in grado di offrire strumenti di riflessione e di approfondimento caratterizzati da rigore scientifico e da pluralità di orientamenti.

Il Comitato Tecnico-Scientifico di SVIPROM, coordinato da Cutuli, è composto da Senior, Academic e Junior Fellow provenienti dal mondo professionale, istituzionale e accademico.

Share