Decreto del Fare: chi inquina viene pagato

scorie

Con il Decreto del Fare il principio europeo del “chi inquina paga” viene ribaltato. Sconti per chi ha avvelenato paesaggi e popolazione.
Il principio del “chi inquina paga” è sancito dalla legislazione europea ed è stato introdotto nel lontano 1972 tra le raccomandazioni dell’Ocse. In Italia però potrebbe essere interpretato in modo assai anomalo stravolgendo la frase in un “chi inquina viene pagato”.
Il Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua, Stop Biocidio Lazio e la Rete Comuni SIN denunciano che in Italia, tra pochi giorni, grazie al condono tombale contenuto nel Decreto del Fare, verrà introdotto tale principio, secondo la formulazione “chi ha inquinato viene pagato.
Dopo il tentativo di cancellare le bonifiche attraverso il cosiddetto “Decreto del Fare”, poi sventato dalla reazione dei cittadini, con l’art. 4 del Decreto 145/2013 “Destinazione Italia” si arriva anche a finanziare gli autori dell’inquinamento.
I proprietari delle aree, compresi i responsabili dell’inquinamento se il disastro è stato compiuto prima del 30 aprile 2007 (praticamente tutti i siti nazionali di bonifica), potranno usufruire di un bell’accordo di programma co-finanziato dallo Stato se propongono qualche percorso di re-industrializzazione.
Infatti si potranno “stipulare accordi di programma con uno o più proprietari di aree contaminate o altri soggetti interessati ad attuare progetti integrati di messa in sicurezza o bonifica, e di riconversione industriale e sviluppo economico in siti di interesse nazionale individuati” che prevedano anche i contributi pubblici e le altre misure di sostegno economico finanziario disponibili e attribuiti.
Ne consegue che il proprietario dell’area inquinata potrebbe vedersi pagare dallo Stato non solo integralmente gli oneri delle bonifiche ma addirittura gli investimenti per i nuovi impianti. Martedì 11 Febbraio alle ore 11.30 presso la Sala Conferenze Stampa della Camera dei Deputati si svolgerà una conferenza stampa per affrontare il problema.

CertineWs/MGD

Share