CMP: Poste nuove regolamentazioni

POSTE

Nel quadro delle relazioni con le Associazioni dei Consumatori si è svolto in questi giorni l’incontro annuale tra Poste e i rappresentanti delle principali Associazioni della Lombardia. L’iniziativa ha l’obiettivo di avvicinare il mondo del consumerismo alle numerose attività svolte da Poste Italiane presso gli stabilimenti industriali più importanti a livello nazionale presenti sul territorio lombardo: il Centro di Meccanizzazione Postale di Milano Roserio e il Gateway di Lonate Pozzolo. La prima tappa dell’incontro intitolato “Dialogando con i consumatori” si è svolto presso il Centro di Meccanizzazione Postale di Roserio, stabilimento esteso su una superficie di quasi 100.000 mq alle porte di Milano in cui operano 900 operatori. Macchine parecchio complicate: un mosaico di motori e pulegge, fotocellule ed elettrovalvole, compressori e impianti pneumatici, cinghie e rulli. Il Centro si occupa della raccolta, smistamento e avviamento della corrispondenza destinata al bacino di Como, Varese, Lecco e Sondrio oltre all’accettazione e allo smistamento delle stampe – stampa quotidiana e periodica – destinate a tutto il territorio nazionale. Al suo interno la più sofisticata tecnologia di lavorazione industriale della corrispondenza a partire dalla meccanizzazione delle fasi di smistamento fino ai sistemi di lavorazione per le innumerevoli destinazioni nazionali. In questo Centro ogni anno vengono lavorati circa 400 milioni di pezzi.
Secondo appuntamento importante è al Gateway di Lonate Pozzolo. A due passi dall’Aeroporto di Malpensa nasce, su 6.000 mq, l’unico centro nazionale di Poste Italiane per l’accettazione, lo smistamento e l’avviamento dei pacchi internazionali sia in importazione sia in esportazione. Molti i partner esterni che collaborano con Poste Italiane per garantire che le attività di smistamento vengano controllate e svolte secondo la legislazione e le regolamentazioni vigenti.
In particolare sono illustrate ai rappresentanti delle Associazioni le attività svolte dall’Agenzia delle dogane per gli accertamenti di qualità, valore, contraffazione e destinazione doganale; il Ministero della Salute che interviene in merito a controlli e autorizzazioni all’importazione/esportazione di merce sottoposta a nulla osta sanitario (medicine, alimenti, cosmetici, integratori ecc..); la Guardia Forestale per autorizzare la merce sottoposta a certificazione CITES (pelli di animali, animali vivi, oggetti di antiquariato, piante), oltre poi al Posto Ispezione Frontaliera (PIF), al Ministero delle Belle Arti, alla Guardia di Finanza e all’ISTAT. Ogni anno le importazioni ammontano a 1,2 milioni di pezzi mentre le esportazioni sono circa 1,6 milioni di pezzi con un incremento del 28% rispetto al 2012.
Le Associazioni – ha dichiarato Romolo Giacani, Responsabile dei rapporti con le Associazioni dei consumatori - ogni anno partecipano con interesse a questi incontri importanti per comprendere i processi aziendali, le complessità delle lavorazioni e le loro particolarità. Questi incontri riescono sempre ad arricchire il dialogo con le organizzazioni che rappresentano i consumatori, portando nuovi contenuti al confronto, per migliorare il rapporto e aiutare anche a superare le criticità che a volte possono nascere nei rapporti fra l’azienda e la clientela.”

CertinewS/MGD

Share